Guida alla Berlino ribelle

 In Cultura

Teresa Ciuffoletti: Guida alla Berlino ribelle

Che cosa accomuna Albert Einstein, Edvard Munch, Remo Remotti e David Bowie? Il genio ribelle, indubbiamente. E poi c’è una risposta meno scontata, ovvero Berlino. Da due secoli a questa parte, infatti, la capitale tedesca si è affermata come potente catalizzatore di avanguardie e controtendenze in ogni campo: dagli espressionisti tedeschi ai grandi teorici e rivoluzionari socialisti, dalle rockstar più eccentriche ai pionieri dell’elettronica, in pochi hanno saputo resistere al suo richiamo.

Ma lo spirito ribelle di questa metropoli moderna e il carattere indomito dei suoi abitanti hanno radici ancora più profonde. Basti pensare alla vicenda cinquecentesca di Hans Kohlhase, un mercante assetato di giustizia che finì per darsi al brigantaggio, guadagnandosi la fama di eroe popolare.

Quella di Hans Kohlhase non è che una delle tante storie raccontate nella Guida alla Berlino ribelle (Voland, 2017) di Teresa Ciuffoletti e Roberto Sassi, che riunisce vicende e personaggi degli ultimi cinque secoli sotto il comune denominatore della ribellione. Un concetto, quello di ribellione, che trova nel libro molteplici declinazioni: sperimentazione artistica, lotta politica, contestazione sociale, disobbedienza civile o anche, più semplicemente, una democratica manifestazione di dissenso. È il caso del referendum consultivo del 2014 con il quale i cittadini di Berlino riuscirono a strappare il Tempelhofer Feld – un ex aeroporto convertito a parco – alla ormai dilagante speculazione edilizia.

Ben più arditi furono i gesti di ribellione individuale e collettiva compiuti in seno ai regimi totalitari del Novecento, il Terzo Reich prima e la Repubblica Democratica Tedesca (DDR) poi. Durante il nazionalsocialismo la resistenza si organizzò tanto nelle fabbriche quanto all’interno della Chiesa, ma non mancarono le iniziative isolate di cittadini coraggiosi che si opposero all’epurazione della società e della cultura tedesche. Neanche il clima plumbeo della Guerra fredda riuscì a sedare gli animi una volta per tutte: la Berlino divisa dal Muro assistette non solo alla nascita del movimento studentesco a Ovest e alle trasgressioni degli skaters e dei punk a Est, ma anche a ingegnosissime fughe oltre la cortina di ferro, e infine alle proteste e manifestazioni sfociate nella Rivoluzione pacifica degli anni 1989-1990.

Grazie al suo taglio storico e narrativo la Guida alla Berlino ribelle (Voland, 2017) può essere apprezzata sia da chi si prepara per un viaggio a Berlino, sia da chi ci vive ma vuole riscoprirla sotto una nuova luce.

Nella storia ribelle di Berlino non sono mancati i protagonisti italiani. I futuristi, ad esempio, trovarono nella Potsdamer Platz di primo Novecento un luogo moderno e dinamico particolarmente affine alla loro estetica. Oltre a personalità del calibro di Marinetti e Boccioni, la Guida alla Berlino ribelle ricorda personaggi meno celebri quali Domenico Sesta e Luigi Spina, due studenti italiani che nel 1962 architettarono la rocambolesca fuga di 29 persone attraverso un tunnel di 123 metri scavato sotto al Muro.

Gran parte del fascino che la capitale tedesca esercita ancora oggi è legato alle sue vite passate, come la parentesi turbolenta e libertina della Repubblica di Weimar tra le due guerre mondiali, o la Berlino Ovest di David Bowie e Iggy Pop, isola felice per artisti, squatter e alternativi di ogni genere nel cuore della Germania Est. La Guida alla Berlino ribelle si affaccia su queste e altre epoche, conducendo il lettore in luoghi talvolta esclusi dai tipici percorsi turistici.

Note sugli autori

Teresa Ciuffoletti vive a Berlino e si occupa di traduzione. Collabora con la rivista di geopolitica “Eastwest”.

Roberto Sassi è sociologo urbano e autore freelance, tra i fondatori del blog “Libernazione”. Vive e lavora a Berlino.

Scopri il meglio di Berlino:

TOUR STORICI E CULTURALI IN ITALIANO MADRELINGUA

Visite guidate Berlino in italiano

La miglior maniera di conoscere la città in compagnia di guide esperte!

Post recenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca